HOME > Finanza

IRPEF, Tasse, Sconti progressivi e sconti regressivi

Download PDF

Normalmente in fase di definizione di un’offerta a un cliente si procede con un meccanismo di scontistica.
Il meccanismo tipico e’ detto sconti a volume: le prime 10 unita’ costano 100€ ciascuna, dalla 11 in poi si applica uno sconto del 10% (il costo di ogni singola unita’ e’ 90€).

questo meccanismo e’ detto anche “sconto progressivo“, nel senso che gli sconti si applicano solo sulle quantita’ che superano una certa soglia. E ci possono essere piu’ soglie e piu’ livelli di sconto.
Anche le tasse funzionano in questo modo: si applica una aliquota di tassa (l’equivalente di una % di sconto) fino a un certo valore soglia e un valore differente da tale valore in su. Continua a leggere

Come raccordare due punti con una curva a piacere

Download PDF

Con questo articolo vorrei continuare a proporre qualche trucco per gli analisti finanziari come ho già fatto in questo articolo.

Lo scenario è il seguente:spesso capita che le ipotesi del management siano diquesto tipo:

Il parametro (KPI) xyz deve valere 100 il primo mese e deve scendere 60 in 12 mesi

Ovviamente nessuno dice con che velocità si vuole che il parametro scenda. Il povero analista finanziario che deve eseguire la simulazione crea una discesa lineare tra 100 e 60. Presenta i risulati e il management dice:

Si ok ma il parametro xyz scende troppo velocemente (lentamente), non potresti fare in modo che la discesa sia più lenta (veloce) i primi 4 mesi?

Tipicamente il povero analista tira la testa contro il muro. Continua a leggere

Modificare velocemente una curva di penetrazione senza modificarne la forma

Download PDF

Nella pianificazione finanziaria e nel Business Planning in generale si effettuano delle simulazioni relativamente alla capacita’ di un certo prodotto/servizio di entrare sul mercato e di acquisire una certa marketshare.

Tipicamente la marketshare di un prodotto/servizio segue una curva ad S come quella di qui sotto rappresentata:

Continua a leggere

Mutuo: calcolo delle rate al variare del tasso di interesse

Download PDF

Chi non ha un mutuo?

Chi ce l’ha con il tasso fisso ha la certezza delal rata ma sa che sta pagando molto rispetto a un mutuo a tasso variabile. Chi ce l’ha atasso variabile è preoccupato perché un eventuale rialzo dei tassi potrebbe far aumentare la rata fino a livelli non sostenibili.

Tutti, ne sono convinto, non hanno la benché minima idea di come viene calcolata la rata e la divisione tra quota capitale e quota interessi.

Facciamo un po’ di chiarezza:

Continua a leggere